ShipIt colpisce ancora!

Ebbene sì, mi sono arrivati i nuovissimi e fiammanti CD di Kubuntu Gutsy!

I CD di Kubuntu Gutsy sul portatile

Solito difetto dei Nokia: comprimono troppo le foto :/

Questa volta ho ordinato 10 CD, dato che con Feisty avevo già esaurito i 3 CD in due pomeriggi…  Unica delusione: niente adesivi. Pazienza.

Ora un piccolo appello, che spero che chi mi legge rivolga a sua volta ai suoi lettori, perché lo ritengo davvero importante:

Canonical spende dei soldi per mandare a casa vostra G-R-A-T-I-S questi favolosi CD, quindi non ordinate se non ne avete bisogno o “perché non ho voglia di scaricare il CD”.

Scrivo questo perché mi è capitato di vedere su un blog di una persona che aveva tentato, fortunatamente senza successo, di ordinare 140 CD: no comment.

6 pensieri su “ShipIt colpisce ancora!

  1. Io ho ordinato 12 CD, ma prima che gridiate allo scandalo vorrei precisare che Canonical può solo guadagnare da questa cosa. Prima di tutto: che cazzo me ne faccio io di 12 CD? Semplicemente NULLA. Io ho la mia gutsy installata dal giorno stesso in cui è uscita, conservo un CD masterizzato da me e francamente non ho bisogno di altro.
    Se ho ordinato un numero così cospicuo di cd cartonati è perchè voglio regalarli, spingere nuovi utenti a provare ed usare ubuntu, fidelizzare un numero sempre maggiore di utenti e regalare un cd cartonato e “professionalmente impacchettato” è marketingamente parlando molto più pagante!

    Smettiamola dunque di fare i paladini della giustizia. Canonical è una società for profit e sa benissimo badare da sola ai propri affari. Se invece teniamo ad ubuntu facciamo tutto il possibile per portare nuovi utenti al sistema operativo umano per eccellenza. Anche ordinando un numero elevato di copie. L’importante è non tenere i CD in bella mostra sul caminetto, ma regalare, diffondere e impressionare 🙂

  2. 12 non è certo un’esagerazione, dopotutto sono solo 2 più dei 10 che ho ordinato io (3 sono già spariti…), ma mi sembra indubbio che 140 siano un’assurdità: chi riesce a distribuire 140 CD? Forse un insegnante, ma non penso che tutti gli studenti proverebbero realmente Ubuntu, anche solo come live CD, anzi, penso che la metà dei dischi sarebbero finiti a prendere polvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *